bloggif pension18La D.S. Raffaela Fedele e l'Istituto Comprensivo Matteotti si stringono alle colleghe Carla Lanzanova, Vincenza Riccardi e Carmen Bottari nell'augurare loro tanta salute, gioia e felicità per la meritata pensione. Se ne vanno in pensione tre importanti risorse della nostra scuola che hanno dato tantissimo ed hanno guidato ed insegnato alle giovani docenti moltissimo, lasciando loro una eredità professionale importante. Il ricordo degli alunni è vivo e dimostra quanto siano apprezzate, per il lavoro svolto nelle classi durante il loro percorso lavorativo.

Le colleghe della Primaria "Deledda" hanno festeggiato Enza e Carmen sorprendendole con due canti rivisitati per l'occasione dall'Ins. Mirella Romano e due prose scritte dall'Ins. Carolina Ursini.

 

Carla Lanzanova ha iniziato come docente alla Scuola dell'Infanzia per poi passare alla Scuola Primaria, ha insegnato per 42 anni nei circoli 3° e 4° di Aprilia. è' una persona molto disponibile, buona e tranquilla, una vera stakanovista, una persona con la quale si lavora bene, una di quelle docenti che nelle difficoltà si carica di tutto il lavoro della classe e lo porta avanti al meglio! Ottimo da sempre, il rapporto con alunni e genitori (cit. delle colleghe del Plesso di Campoverde).

Enza Riccardi, figura storica del Plesso Deledda, insegna da 42 anni, anche lei ha iniziato come docente alla scuola dell'Infanzia, per poi passare alla Primaria. Conosciuta per il suo grande impegno e per la dedizione verso gli alunni e il suo lavoro. Ideatrice di tante rappresentazioni teatrali e spettacoli musicali, da tre anni affiancata da suo figlio, il Prof. Riccardo Toffoli, maestro di musica alla nostra Sc. Secondaria, con il quale, lo scorso anno, ha messo in scena uno spettacolo teatral - musicale d'eccellenza. 

Carmen Bottari, giunta al Plesso Deledda da pochi anni, dopo numerose esperienze in altre scuole del territorio, è una persona dolcissima, sempre gentile e disponibile, preparata professionalmente; è stata impegnata in numerose classi, dando la sua impronta ai ragazzi che ha seguito. Non si è mai tirata indietro davanti al lavoro e alle novità che via via si sono affacciate nel mondo della scuola, sempre puntuale e presente.